Featured

L’attenuante della collaborazione di cui all’art. 73, comma 7, del d.P.R. n. 309 del 1990 e i tempi del giudizio abbreviato – Trib. Macerata, Sez. GIP/GUP, 7-7-17, Giud. Domenico POTETTI

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 7 luglio 2017, Giudice Domenico Potetti, IMP. E. H. ed altri. In tema di relazione fra l’attenuante della collaborazione di cui all’art. 73, comma 7, del d.P.R. n. 309 del 1990, e giudizio abbreviato, è da escludere che il giudice di primo grado debba o possa attendere l’esito delle indagini per stabilire l’entità del contributo offerto dalla collaborazione dell’imputato (ciò si porrebbe in Continua la lettura

Featured

Art. 49 Cod. Nav. e sua interpretazione “autentica”: la devoluzione può non essere gratuita (Cass. civ., Sez. I, 14 febbraio 2017, n. 3842) – Morena LUCHETTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONE 1 CIVILE, 14 FEBBRAIO 2017 N. 3842 Art. 49 Cod. Nav. e sua interpretazione “autentica” – La devoluzione può non essere gratuita La pronuncia è di estremo interesse. Apre a riflessioni molteplici, per questo merita puntuale segnalazione, anche, e non ultimo, in considerazione del suo innestarsi nel solco – che più volte ho sottolineato – dell’intrinseca commistione di profili civilistici e pubblicistici nel titolo concessorio. Il Continua la lettura

Featured

Concessione nautica da diporto: la procedura competitiva vale anche per pontile galleggiante e approdo turistico (Cons. St., Sez. VI, 3 agosto 2017, n. 3892) – Morena LUCHETTI

CONSIGLIO DI STATO SEZ. VI 3 AGOSTO 2017 N. 3892 Concessione nautica da diporto La procedura competitiva vale anche per pontile galleggiante e approdo turistico Il Consiglio di Stato, sezione VI, nella pronuncia in argomento sottolinea l’obbligo della P.A. di indagare ufficialmente il mercato, prima di assegnare la struttura, al fine di individuare il soggetto che possa subentrare nella gestione della stessa a condizioni migliori di quelle offerte dal precedente Continua la lettura

Featured

Addebito della separazione al marito, anche per un solo episodio di percosse e lesioni alla moglie, da ritenersi di per sé fatto gravemente lesivo della dignità della persona umana (Sent. Trib. Macerata, n. 947/2017 pubbl. il 18/09/2017) – Letizia MURRI

Addebito della separazione al marito, anche per un solo episodio di percosse e lesioni alla moglie, da ritenersi di per sé fatto gravemente lesivo della dignità della persona umana (Sentenza del Tribunale di Macerata, n. 947/2017 pubbl. il 18/09/2017). Interessante pronuncia del Tribunale di Macerata, in materia di separazione dei coniugi, in una situazione in cui le parti avevano formulato reciprocamente una richiesta di addebito della separazione. Nella specie, in Continua la lettura

Featured

Tributi locali: quale responsabilità per i coeredi dell’obbligato (Comm. Trib. Prov. Macerata, n. 419/2017 Sez. III, 13.6.2017) – Marisa ABBATANTUONI

Tralasciate le altre questioni, la fattispecie atteneva alla pretesa avanzata dal Comune di Macerata nei confronti di una contribuente per mancato pagamento  TARES  intercorrente nel periodo 28/10/2013 al 31/12/2013. La contribuente era  stata l’unica destinataria dell’avviso di accertamento in quanto erede del proprietario dell’immobile oggetto di obbligazione tributaria. Seppur in presenza di ulteriori eredi l’Ente locale sosteneva la solidarietà passiva dell’imposta, di contrario avviso era la ricorrente che affermava la Continua la lettura

Featured

Quello di cassazione non è un terzo giudizio di merito (nota a Cass. civ., Sez. III, 14-7-2017, n. 17446) – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Talora il ricorrente in cassazione denuncia un insanabile deficit motivazionale della pronuncia di appello e sollecita alla Corte di legittimità di Piazza Cavour lo scrutinio di una nuova valutazione di risultanze di fatto, ormai definitivamente cristallizzate sul piano processuale. Esaminiamo, ad esempio, uno dei principali filamenti della recentissima sentenza (sotto allegata), della Cass. civ., Sez. III, 14 luglio 2017, n. 17446, Pres. Sergio Di Amato e Continua la lettura

Featured

Ricorso per cassazione: attenzione alla procura! (nota a Cass. civ., Sez. VI-L, ord. 26-6-2017, n. 15895) – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Bisogna badare sempre al momento del conferimento del mandato all’avvocato cui la parte non può rilasciare la procura… a futura sconfitta! Lo afferma con lapidaria chiarezza una delle sentenze più sintetiche (il succo sta in una paginetta, in totale, intestazione inclusa, sono due fogli e qualche riga!) e più richiamate della storia di Piazza Cavour, Cass. civ. 13558/2012, depositata il 30 luglio 2012, Pres. Francesco M. Continua la lettura

Featured

Quattro chiacchiere sull’assicurazione infortuni presso diverse compagnie (nota a Tribunale Milano, Sez. XII, 27-6-2017, n. 7199) – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Con la sentenza n. 7199 pubblicata in data 27 giugno 2017 il Tribunale di Milano, Sez. XII Civile, affronta la problematica dell’assicurazione infortuni presso diverse compagnie e del mancato avviso di cui all’art. 1910 c.c. da parte del soggetto assicurato. Si tratta di un caso più frequente di quel che a prima vista potrebbe apparire: in che cosa consiste? La stessa persona stipula assicurazioni infortuni Continua la lettura

Featured

L’imputato non poteva deporre ex art. 197, 1° co., c.p.p.: assolto dal reato di falsa testimonianza (Tribunale Macerata, Sez. GIP/GUP, 19-6-2017, Giud. Domenico POTETTI)

La nostra Rivista di Diritto Maceratese ha il piacere di pubblicare un altro caso deciso dal Dott. Domenico Potetti. Buona lettura!   TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP/GUP, 19 giugno 2017, Giudice Domenico Potetti, imp. C.M. Nel procedimento penale, la qualifica soggettiva e le conseguenti garanzie difensive del dichiarante non dipendono dal dato formale dell’avvenuta iscrizione del dichiarante stesso nel registro delle notizie di reato, ma dal criterio sostanziale della qualità Continua la lettura

Featured

Il beneficio del gratuito patrocinio a carico dello Stato per lo straniero extra Unione Europea (Trib. Macerata, 10-5-2017, Giud. Domenico POTETTI)

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP/GUP, 10 maggio 2017, Giudice Domenico Potetti, imp. X. In tema di patrocinio a spese dello Stato, l’autorità consolare del cittadino di Stati non appartenenti all’Unione Europea, se vuole rendere un’attestazione utile in favore dell’interessato (art. 79, comma 2, del d.p.r. n. 115 del 2002), non può limitarsi a confrontare l’autocertificazione con i dati conoscitivi di cui eventualmente disponga, ma (nello spirito di leale collaborazione tra Continua la lettura

Featured

Nullità della notifica dell’atto di appello nei confronti del difensore non più iscritto (Cass., Sez. U., n. 3702/2017) – Lucia ROCCHI

Avv. Lucia Rocchi, del nostro foro di Macerata Corte Suprema di Cassazione Sezioni Unite Civili n. 3702/2017 NULLITA’ DELLA NOTIFICA DELL’ATTO D’APPELLO ESEGUITA NEI CONFRONTI DEL DIFENSORE NON PIU’ ISCRITTO ALL’ALBO Principi di diritto “ 1. La notifica dell’atto di appello eseguita al difensore dell’appellato che, nelle more del decorso del termine di impugnazione, si sia volontariamente cancellato dall’albo professionale, non è inesistente – ove il procedimento notificatorio, avviato ad istanza Continua la lettura

Featured

Le concessioni demaniali marittime (TAR Marche n. 315/2016) – Morena LUCHETTI

TAR MARCHE – SENTENZA N. 315/2016 – RIC. 381/2015 DECADENZA PARZIALE CONCESSIONE DEMANIALE – VINCOLI IMPOSTI DAL P.P.L. E TRASLAZIONE DELLA CONCESSIONE – Morena LUCHETTI Con la pronuncia in argomento il Tribunale Amministrativo delle Marche, sez. I, decidendo il ricorso rubricato al n. 381 del 2015, ha sottolineato l’immediata incidenza delle norme del Piano Particolareggiato del Litorale comunale sulla concessione demaniale marittima in essere, con ogni conseguenza sanzionatoria – nel Continua la lettura

Featured

Charlie Hebdo: quali limiti alla satira? – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Dopo la tragedia sisma-valanga dell’Hotel Rigopiano ancora una vignetta di Charlie Hebdo: restano attuali le considerazioni di Gino Arnone. “… Col che possiamo evidenziare come la forte, cinica e sprezzante connotazione connessa alla vignetta induce a riflettere sui limiti della satira quale paradigma estremo della libertà di espressione e vessillo dietro al quale il periodico francese ha nel tempo giustificato tutte le proprie iniziative. I Continua la lettura

Featured

Osservazioni sulla proposta di riforma del danno non patrimoniale – Patrizia ZIVIZ

LA RIFORMA DELL’ART. 2059 C.C. (Osservazioni a margine della proposta di legge C. 1063 “Disposizioni concernenti la determinazione e il risarcimento del danno non patrimoniale” ) di Patrizia Ziviz 1. La definizione delle regole che governano il risarcimento del danno non patrimoniale è al centro di un annoso dibattito, destinato a culminare periodicamente nell’emanazione – da parte della Corte costituzionale e della Cassazione – di sentenze che segnano le tappe Continua la lettura

Featured

Spaccio di sostanza stupefacente: quante questioni esaminate nella decisione Trib. Macerata, 5-10-2016, Est. Domenico POTETTI

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 5 ottobre 2016, Giudice Domenico Potetti, imp. A. M. ed altra. I precedenti penali (anche specifici dell’imputato, la sua figura di professionista dello spaccio (e cioè di soggetto che abitualmente pone in essere una fitta trama di cessioni di sostanza stupefacente, da lui stesso intesa come professione dalla quale ricavare il proprio sostentamento), la sua condizione di clandestino sul territorio nazionale, sprovvisto di qualsivoglia Continua la lettura

Featured

Giudizio abbreviato e norme antinfortunistiche (Trib. Macerata, Sez. GIP/GUP, 14-9-2016, Giud. Domenico POTETTI)

Teniamo a ringraziare sentitamente il Dott. Domenico Potetti che, malgrado i disagi affrontati a causa del sisma che ha devastato la nostra Provincia colpendo con spiccata violenza proprio la Città di Camerino in cui abita, non ha voluto mancare all’appuntamento fisso con questa Rivista. TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 14 settembre 2016, Giudice Domenico Potetti, imp. G. G. Le norme antinfortunistiche mirano a tutelare il lavoratore anche da incidenti Continua la lettura

Featured

L’istituto della successione nel diritto controverso di cui all’art. 111 c.p.c. e la Riforma Delrio (Trib. Ancona, ord. 18-11-2016, Giud. Dorita Fratini) – Morena LUCHETTI

Ordinanza del 18.11.2016 Tribunale di Ancona Sezione Civile Giudice dr.ssa Fratini – Riforma delle Province (Legge Delrio) e applicazione processuale dell’istituto dell’interruzione art. 111 c.p.c. Con la pronuncia in argomento il Giudice del Tribunale di Ancona ha statuito che, con riferimento al passaggio di funzioni dalle Province alle Regioni, sono queste ultime le sole titolari delle funzioni oggetto di trasferimento, sebbene non si sia completato l’iter amministrativo inerente l’attribuzione delle Continua la lettura

Featured

Mediazione demandata e mancata attivazione in opposizione ad ingiunzione – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – In tema di opposizione ad ingiunzione va segnalata la sentenza depositata il 30 maggio 2016 dal Dott. Fabrizio Pasquale del Tribunale di Vasto che affronta l’argomento delle ripercussioni della mancata attivazione della procedura di mediazione demandata dal giudice. L’onere è a carico dell’opponente e dall’inerzia la giurisprudenza fa discendere la conseguenza dell’improcedibilità dell’opposizione e della definitività del decreto monitorio opposto. La sentenza si contraddistingue perché, Continua la lettura

Featured

I danni punitivi (punitive damages) accolti finalmente nel nostro ordinamento? La parola alle Sezioni Unite! – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Quella che segue potrebbe essere un’ordinanza epocale. Il nostro sistema processuale ha sempre escluso la delibabilità delle sentenze che pronunciavano in tema di danni punitivi; ma ora si apre una breccia! Ricordiamo che in base al leading case n. 1183 del 2007 il nostro ordinamento si basa sui seguenti principi: “nel vigente ordinamento alla responsabilità civile è assegnato il compito precipuo di restaurare la sfera Continua la lettura

Featured

Sostanza stupefacente: nozione di ingente quantità – Domenico POTETTI

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 15 giugno 2016, Giudice Domenico Potetti, imp. C. G.°°° In tema di aggravante della “ingente quantità” (art. 80, comma 2, del d. P. R. n. 309 del 1990), per effetto dell’espressa reintroduzione della nozione di quantità massima detenibile, ai sensi del comma 1 bis, dell’art. 75, d.P.R. n. 309-90, come modificato dalla l. n. 79-14, di conversione del DL n. 36-14, mantiene validità Continua la lettura

Featured

Il concetto di malattia di cui all’art. 582 c.p. nella pronuncia del Trib. Macerata, Sez. GIP/GUP, Giud. Domenico POTETTI, 4-5-2016

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 4 maggio 2016, Giudice D. Potetti, imp. R. M. Il concetto di malattia, di cui all’art. 582 c.p., prescinde dall’esistenza di un’alterazione anatomica, e quindi la semplice alterazione anatomica non rappresenta, in sé, un presupposto indefettibile della malattia (giacché ben possono ammettersi processi patologici che non si accompagnino o derivino da una modificazione di tipo anatomico), così come, all’inverso, un’alterazione anatomica che non Continua la lettura

Featured

Alternatività del rimedio amministrativo (TAR Marche n. 357 del 3-6-2016) – Morena LUCHETTI

La Rivista di Diritto Maceratese ha il piacere di ospitare un secondo contributo dell’Avv. Morena Luchetti del nostro Foro in tema di alternatività dei rimedi amministrativi; il precedente venne pubblicato in data 26 maggio 2016 sull’argomento del diniego di autorizzazione paesaggistica. Buona lettura! Paolo M. Storani   Sentenza breve TAR Marche n. 357 del 2016 depositata il 3.6.2016 L’interessante pronuncia del tribunale amministrativo marchigiano affronta il tema dell’alternatività del rimedio Continua la lettura

Featured

Cosa si intende per “rimettersi al giudice” – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – La parte che nel processo civile non prenda posizione su una questione in iure, limitandosi a dichiarare di rimettersi al giudice, non presta acquiescenza alla domanda dell’antagonista. Infatti, in primo luogo, non sarebbe nemmeno concepibile un’acquiescenza preventiva. Inoltre, cosa significa “rimettersi al giudice” o frase similare? Lo abbiamo scritto, più o meno consapevolmente, mille volte nei verbali di causa. Equivale a richiedere al giudice istruttore Continua la lettura

Featured

Alla Corte di Giustizia la questione del principio del contraddittorio nel diritto doganale (Cass., ord. 9278, 6-5-2016) – Ilaria CORRIDONI

di Ilaria Corridoni – In tema di diritto al contraddittorio procedimentale nel prisma delle controversie doganali il principio è chiaro: quando il destinatario di un’intimazione di pagamento per recupero di dazi doganali non è stato sentito dall’Amministrazione prima dell’adozione della decisione, il diritto di difesa risulta violato. Il diritto vivente ha progressivamente valorizzato il principio del contraddittorio sin dalla fase procedimentale di ambito tributario, prima in tema di studi di settore Continua la lettura

Featured

Limiti al CTU nell’acquisizione di documenti (Cass. 12921/2015) – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Muovendo da un caso di allagamento ad uno stabilimento industriale causato dalla rottura di un tratto di condotta idrica facente parte dell’acquedotto pubblico, Cass. civ., Sez. III, 23 giugno 2015, n. 12921, Pres. Antonio Segreto e Rel. Lina Rubino, offre una sicura bussola in materia di acquisizione dei documenti ad opera del CTU: “La Corte d’appello ha deciso di non avvalersi delle risultanze della consulenza tecnica perché Continua la lettura

Featured

Lettura guidata e annotata sull’omicidio stradale – Domenico POTETTI

LETTURA GUIDATA E ANNOTATA ART. 589 BIS e TER c.p. (OMICIDIO STRADALE) Art. 589 bis, comma 1: “Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale e’ punito con la reclusione da due a sette anni.” NOTE: a) E’ l’ipotesi – base. Rimangono ferme la figura astratta e la pena già previste dal previgente art. 589 co. 2 c.p.. b) Il Continua la lettura

Featured

Il professionista (nella specie un notaio) non può lavorare gratis per parenti ed amici (CTP Ancona 1279/3/2016) – Marisa ABBATANTUONI

L’Avv. Marisa Abbatantuoni segnala un’interessante sentenza della CTP di Ancona che impone al professionista di versare le imposte sulle parcelle nonostante abbia rinunciato al compenso. La sentenza n. 1279/3/2016 sancisce il principio che il professionista, nello specifico un notaio, non può lavorare gratuitamente per amici o parenti. Difatti la sentenza del collegio anconetano conferma l’operato dell’AE di Ancona che “pretendeva”, sembrerebbe giustamente a questo punto, di tassare l’attività del professionista prestata Continua la lettura

Featured

PCT e formalismo: errore nell’indicazione del numero di ruolo della causa – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Chiamalo se vuoi formalismo eccessivo o anche burocrazia; che avrebbe scritto il Prof. Salvatore Satta su tale provvedimento? Un giorno tenteremo un’ermeneutica sattiana di quel che sta avvenendo nei nostri Palazzi di Giustizia ove si è ingenerato un diritto del processo civile telematico di cui davvero non si avvertiva l’esigenza. Il Tribunale di Torino, Sez. VII Civile, dichiara con ordinanza del marzo 2016 che l’istanza Continua la lettura

Featured

Accertamenti ICI e concrete caratteristiche dell’area (CTP Macerata 30-3-2016, Est. Sandra Menichelli) – Marisa ABBATANTUONI

L’Avv. Marisa Abbatantuoni segnala un’interessante sentenza della Commissione Tributaria di Macerata  che affronta questioni di rito e di merito inerenti all’accertamento ICI da parte della società Civitas srl, Concessionaria per la riscossione e  l’accertamento dei tributi ICI e Tarsu del Comune di Civitanova Marche. La vicenda attiene all’omesso versamento ICI anno 2009 da parte di una società proprietaria di un area fabbricabile sita in Civitanova Marche nei pressi del centro commerciale Cuore Adriatico. Continua la lettura

Featured

Diniego di autorizzazione paesaggistica e principio di risarcibilità del danno (TAR Umbria 70/2016) – Morena LUCHETTI

La Collega Morena Luchetti del nostro Foro segnala “una pronuncia proveniente dal TAR Umbria – Perugia in materia di diniego di autorizzazione paesaggistica di sicuro rilievo, sperando che l’inserimento possa risultare utile ai Colleghi del Foro”. “Trattasi” – pone in risalto Morena Luchetti – “dell’Ordinanza Cautelare TAR Umbria Perugia n. 70/2016 Reg. Prov. Cau. depositata il 5.5.2016 emessa sull’impugnativa della ricorrente del diniego di autorizzazione paesaggistica spiccato dal Comune e Continua la lettura

Featured

Scritture contabili: la Cassazione, Sez. V, n. 9834 del 13 maggio 2016 svincola il contribuente dalla conservazione a tempo indeterminato – Marisa ABBATANTUONI

Breve sunto della sentenza della Cass. Civ. n. 9834 del 13 maggio 2016 di sicuro interesse per i professionisti, sui quali vige l’obbligo di conservazione dei documenti contabili per finalità tributarie per 10 anni. La Cass. Civ. ha chiarito che le scritture contabili debbono essere conservate dal contribuente non oltre il termine decennale dall’emanazione o dalla formazione dell’atto. Da ciò discende che l’obbligo previsto dall’art. 22 del DPR 600/1973 di Continua la lettura

Featured

Claims made: il responso delle Sezioni Unite (Cass., Sez. U., 6-5-2016, n. 9140) – Paolo M. STORANI

di Paolo M. Storani – Recentissima ed attesa pronuncia a Sezioni Unite sulla famigerata clausola claims made delle polizza di responsabilità professionale. Cass. Sez. Unite, 6 maggio 2016, n. 9140, Pres. Renato Rordorf, Rel. Adelaide Amendola. Un uomo chiedeva il risarcimento dei danni patiti per effetto della condotta dei medici di un Ospedale, che lo avevano avuto in cura. In prime cure domanda attore a accolta. Orbene, il Tribunale condannava il nosocomio Continua la lettura

Featured

Difendersi da internet: dalla privacy al diritto all’oblio, i nuovi scenari della responsabilità nella rete – Deborah BIANCHI

seminario Calzolaio-Gistri_12mag2016 La Rivista di Diritto Maceratese ha il piacere di rendere noto che si terrà in Ateneo a Macerata dopodomani, 12 maggio 2016, alle ore quindici, nella sede SPOCRI di Via Don Minzoni, n. 22/A, un interessante convegno sul tema nevralgico del diritto del web. L’occasione della discussione sarà un’avvincente pubblicazione dell’Avv. Deborah Bianchi che prende in esame tutti gli aspetti della responsabilità nell’Internet. Rinvenite sopra la locandina dell’evento Continua la lettura

Featured

Processo telematico e notifiche: il principio del raggiungimento dello scopo in Cass., Sez. U., 18-4-2016, n. 7665 – Paolo M. STORANI

Il principio del raggiungimento dello scopo applicato anche all’ambito delle notificazioni si coglie dalla recentE pronuncia delle Sezioni Unite Civili n. 7665 depositata il 18 aprile 2016 (Pres.  Macioce, Est. Cirillo). “L’eccezione non è fondata – sottolineano i giudici nomofilattici – opera, infatti, nella fattispecie l’insegnamento, condiviso e consolidato nella giurisprudenza di questa Corte, secondo cui il principio, sancito in via generale dall’art. 156 c.p.c., secondo cui la nullità non Continua la lettura

Featured

Per l’Ufficio raddoppio dei termini per l’accertamento solo se ha trasmesso la denuncia tempestivamente (CTR Roma 19-1-2016) – Marisa ABBATANTUONI

La Collega Marisa ABBATANTUONI fornisce alla Rivista di Diritto Maceratese un commento della sentenza 951/2016 della Commissione Tributaria Regionale di Roma pronunciata il 19 gennaio 2016 e depositata il 22 febbraio 2016 che alimenta l’altalenante orientamento delle corti di merito, questa volta a favore del contribuente, sul raddoppio dei termini per l’accertamento fiscale. La vicenda trae spunto da un accertamento notificato al contribuente nell’anno 2012 per anno d’imposta 2002, usufruendo del beneficio Continua la lettura

Featured

Un MASTER in PSICOLOGIA GIURIDICA riconosciuto dal nostro Ordine, coordinato dalla Dott.ssa Sabrina TOSI

programma master giuridica 2016-17 La Rivista di Diritto Maceratese ha il piacere di rendere noto che l’Istituto IEFCOSTRE organizza un Master in Psicologia Giuridica cui il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Macerata ha attribuito dodici crediti formativi. Il coordinamento del Master è affidato alla psicologa psicoperapeuta Dott.ssa Sabrina Tosi. La coordinatrice evidenzia che “l’esperienza della scorsa edizione è stata fondamentale perché psicologi, avvocati e magistrati devono dialogare per comprendere le differenze di impostazione, Continua la lettura

Featured

Consenso informato e diritto inviolabile all’autodeterminazione – Paolo M. STORANI

Avv. Paolo Maria Storani – La pronuncia n. 1035 del 5 marzo 2015 della Corte d’Appello di Milano Civile, Sez. II, est. Maria Caterina Chiulli, contiene la storia di una donna di 28 anni che subisce ben quattro interventi di mastoplastica riduttiva bilaterale; la parte operata diventa un deturpato campo di battaglia per i gravi effetti deformanti, in particolare al seno sinistro. Senso di vuoto e di vergogna, non ci si piace più, Continua la lettura

Featured

La depenalizzazione del reato di guida senza patente in Trib. Macerata, Sez. GIP/GUP, 13 aprile 2016, Est. Domenico POTETTI

TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, 13 aprile 2016, Giudice Domenico Potetti, imp. L. R. Nell’ipotesi in cui si sia proceduto con richiesta di decreto penale per un reato poi depenalizzato ai sensi del d. lg. n. 8 del 2016 (nel caso guida senza patente: art. 116, comma 15, CdS) e il conseguente decreto penale sia stato emesso prima dell’entrata in vigore del d. lg. cit., ma sia divenuto Continua la lettura

Featured

Il trust, insieme di beni e rapporti destinati a un fine determinato (Cass. 3456/2015 e GdP Macerata 720/2015, Giud. M. Giuseppina VITA)

di Paolo M. Storani – Giudizio di opposizione ad ingiunzione: il Giudice di Pace di Macerata, Maria Giuseppina Vita, che ringrazio sentitamente per la segnalazione alla Rivista di Diritto Maceratese, con la sentenza n. 720 in data 1° dicembre 2015 ha deciso il caso di un condominio che aveva ottenuto un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo a titolo di oneri condominiali degli opponenti. Va ricordato che il condominio aveva richiesto il pagamento Continua la lettura

Featured

Patrocinio a spese dello Stato, errore di diritto nell’individuazione del reddito: assoluzione. Il giudizio abbreviato e le iniziative probatorie d’ufficio ex art. 441 c.p.p., 5° co. (Trib. Fermo GIP/GUP 4-2-2016, Giud. Domenico POTETTI)

La Rivista di Diritto Maceratese ha il piacere di pubblicare un’inedita, nuova pronuncia del Dott. Domenico Potetti. Buona lettura! (Paolo M. Storani) TRIBUNALE DI FERMO, Ufficio GIP / GUP, 4 febbraio 2016, Giudice Domenico Potetti Le iniziative probatorie assunte d’ufficio dal giudice in sede di giudizio abbreviato, ai sensi del comma quinto dell’art. 441 c.p.p., per essere rispettose della natura accusatoria del processo, non possono essere avviate per seguire piste Continua la lettura

Featured

Ebbrezza: prelievo ematico per scopi sanitari e obbligo di avviso all’indagato della facoltà di farsi assistere dal difensore (Trib. Fermo, 21-1-2015 – Giud. Domenico POTETTI)

TRIB. FERMO, 21 gennaio 2016, Ufficio g.i.p. / g.u.p., Giudice D. Potetti, imp. X. In tema di guida in stato di ebbrezza, il prelievo ematico compiuto nell’ambito di ordinari protocolli di pronto soccorso, al di fuori della emersione di figure di reato e di attività propedeutiche al loro accertamento, non rientra negli atti di cui all’art. 356 c.p.p., sicché non sussiste alcun obbligo di avviso (ex art. 114 att. c.p.p.) Continua la lettura

Featured

Il fair play finanziario – Mario COGNIGNI, Presidente A.C. Fiorentina

L’evento formativo del 12 febbraio 2016, intitolato “Lo sport è un diritto“, tenutosi a Civitanova Marche presso il Palazzetto dello Sport ove disputa le gare interne la Lube Volley, è stato impreziosito dalla presenza del Presidente della Fiorentina, Dott. Mario Cognigni. L’intervento era contemplato nell’ambito della tavola rotonda ed era dedicato all’argomento del Fair Play Finanziario (in acronimo FPF). L’uditorio ha apprezzato le idee del dirigente sportivo, intervenuto sull’attualissima tematica del Fair Play Finanziario Continua la lettura

Featured

Gli accertamenti fiscali alle associazioni e società sportive – Guido MARTINELLI

Ringraziamo sentitamente l’Avv. Guido Martinelli del Foro di Bologna (Studio Legale Associato Martinelli Rogolino) per averci fornito il materiale, visibile cliccando sul file sottostante, relativo alla relazione che ha tenuto al convegno “Lo sport è un diritto“, svoltosi a cura dell’Ordine degli Avvocati di Macerata il 12 febbraio 2016. L’evento, moderato dal Presidente, Avv. Stefano Massimiliano Ghio, è stato presentato dall’Avv. Luisella Cellini ed ha avuto quale insolita ed affascinante cornice il Palas di Civitanova Continua la lettura

Featured

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ed ETILOMETRO (Trib. Fermo, 7-1-2016, Giud. Domenico POTETTI)

L’inedita pronuncia che la Rivista di Diritto Maceratese pubblica oggi proviene dal Tribunale Penale di Fermo e ne è estensore il Dott. Domenico Potetti, affronta le criticità che promanano dalle scelte del legislatore in tema di alcoltest. Buona lettura! TRIBUNALE DI FERMO, Ufficio GIP / GUP, 7 gennaio 2016, Giudice Domenico Potetti, imp. X. E’ erroneo ritenere che il concetto di ebbrezza, valido ai fini dell’art. 186 del C.d.S., abbia un contenuto Continua la lettura

Featured

In nome della sostenibilità economica la Consulta ratifica una sorta di franchigia sui danni di lieve entità (Corte Cost. ord. 21.10.2015, n. 242) – Paolo M. STORANI

E dopo la sentenza n. 235 del 2014 con cui sono state approvate le tabelle di legge per i danni non patrimoniali arrivò anche l’ordinanza costituzionale con cui la Consulta, con provvedimento del 21 ottobre 2015, ordinanza n. 242, ha sancito la costituzionalità della franchigia introdotta dall’art. 32 della Legge n. 27 del 2012. Era stata l’ordinanza di rimessione del Giudice di Pace di Reggio Emilia a sospettare d’incostituzionalità la Continua la lettura

Featured

Contratto di conto corrente ed illegittimità degli interessi ultralegali, della C.M.S. e della capitalizzazione trimestrale degli interessi (Trib. Chieti 16-10-2015) – Francesca IPPOLITI

La nostra Rivista di Diritto Maceratese pubblica un nuovo contributo della Collega Francesca Ippoliti in tema di diritto bancario prendendo le mosse da una recentissima pronuncia del Tribunale di Chieti. Buona lettura! Tribunale Chieti, sentenza n°584 del 16 ottobre 2015 – contratto di conto corrente ed illegittimità degli interessi ultralegali, della C.M.S. e della capitalizzazione trimestrale degli interessi – Restituzione delle somme da parte della banca In tema di contratto di conto Continua la lettura

Featured

Violazione dei doveri informativi da parte della Banca e danno risarcibile (Trib. Macerata 23.6.2015) – Francesca IPPOLITI

Violazione dei doveri informativi da parte della Banca e danno risarcibile: il maggior danno subito dall’investitore viene riconosciuto anche dal Tribunale di Macerata (sent. n.°629 del 23 giugno 2015) L’inadempimento da parte della banca agli obblighi informativi previsti dal TUF, stante la gravità e la rilevanza ai fini del disposto dell’art.1455 c.c. (al cliente non è stata sottoposto e fatto firmare il modulo relativo alla esperienza finanziaria e non sono Continua la lettura

Featured

Sigla del giudice emittente al posto della firma per esteso? Nullità insanabile del decreto ingiuntivo – Claudia NOTARIALE

La Collega Claudia Notariale del nostro Foro, redattrice della Rivista di Diritto Maceratese, illustra un caso pratico davvero curioso in tema di nullità di atti processuali, risoltosi positivamente grazie alla collaborazione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Macerata. Buona lettura! SIGLA DEL GIUDICE EMITTENTE AL POSTO DELLA FIRMA PER ESTESO? NULLITA’ INSANABILE DEL DECRETO INGIUNTIVO Capita spesso di dare per scontate la regolarità e la validità dei provvedimenti, sottovalutando degli Continua la lettura

Featured

NO AL RISARCIMENTO DEL DANNO TANATOLOGICO IURE HEREDITARIO: le Sezioni Unite n. 15350/15 confutano Cass. n. 1361/14 (Paolo M. STORANI)

Le Sezioni Unite Civili, con la recente pronuncia n. 15350 del 22 luglio 2015, si sono dimostrate inflessibili nel riaffermare la non risarcibilità del danno da perdita della vita, immediatamente conseguente alle lesioni derivanti da fatto illecito. Si è, in tal modo, smentita la pur evocativa ed incisiva trattazione contenuta nella poderosa sentenza elaborata dalla Sez. III – n. 1361 del 2014 – con cui l’Estensore Cons. Luigi Alessandro Scarano, in Continua la lettura

Featured

IL DOLO EVENTUALE NON E’ CONFIGURABILE IN CASO DI DELITTO TENTATO (Trib. Macerata, Sez. GIP/GUP, 16.9.15, Giud. Domenico POTETTI)

La Rivista di Diritto Maceratese pubblica una pronuncia inedita e recentissima del Dott. Domenico Potetti, che ringraziamo vivamente per la collaborazione; ai fini dell’accertamento del dolo eventuale si richiama all’attenzione dei lettori la fondamentale Cass., Sez. U. Pen., n. 38343 del 24 aprile 2014, Pres. Santacroce, Rel. Blaiotta, depositata il 18 settembre 2014, relativa alla Thyssenkrupp Acciai Speciali Terni S.p.A., menzionata nel provvedimento. Buona lettura!   TRIBUNALE DI MACERATA, Sezione GIP / GUP, Continua la lettura

Featured

Sostanza stupefacente e uso personale; valore indiziario del quantitativo esorbitante il fabbisogno medio; incertezza dell’attribuibilità del fatto alla condotta dell’imputato (Trib. Macerata 3.6.15, Giud. Domenico POTETTI)

Con la sentenza resa pubblica il 3 giugno 2015 il Presidente della Sezione GIP del Tribunale Penale di Macerata, Dott. Domenico POTETTI, nonché fine giurista e pubblicista, chiarisce che, ai fini della prova circa la destinazione non esclusiva della sostanza stupefacente all’uso personale, va negato qualsiasi limite quantitativo rigido nella distinzione tra l’ambito penale e quello amministrativo. Ne consegue che, anche nel caso in cui il quantitativo di stupefacente detenuto dall’imputato Continua la lettura

Contributo di costruzione e oneri di urbanizzazione: quando, come e perché (TAR Sicilia, Palermo, Sez. II, sent. 9-9-2016, n. 2144) – Morena LUCHETTI

Tribunale Amministrativo Regionale SICILIA – Palermo Sezione 2 Sentenza 9.9.2016 n. 2144 Titolo edilizi e opere insistenti su area demaniale marittima Contributo di costruzione e oneri di urbanizzazione: quando, come e perché Che il titolo abilitativo edilizio fosse necessario, in quanto autonomo rispetto alla concessione demaniale marittima, per lo “ius aedificandi” su area demaniale è pacifico. Che lo fosse per interventi costruttivi stabili, con opere infisse al suolo, e per Continua la lettura

L’art. 1815, 2° co., c.c. opera anche se solo il tasso di mora convenuto supera il tasso soglia – Paola FORMICA

L’art. 1815 2° comma c.c. opera anche se solo il tasso di mora convenuto supera il tasso soglia L’ordinanza della Cassazione dello 04/10/17 chiarisce che il superamento del tasso soglia anche solo per la pattuizione relativa al tasso di mora implica l’applicazione l’art. 1815, co. 2, c.c. che stabilisce che “se sono dovuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi” e ai sensi dell’art. 1 d.l. Continua la lettura