Quando la Corte di Cassazione è giudice anche del fatto

La Suprema Corte, con la sentenza n. 11796 dell’8 giugno 2015, chiarisce quando la Cassazione è giudice anche del fatto, inteso come fatto processuale, ed è come tale investita del potere di procedere direttamente alla disamina ed alla valutazione degli atti del processo di merito.
Oggi, dopo la pronuncia delle Sezioni Unite n. 8077 del 2012, tale potere di esame diretto è stato affermato anche per l’ipotesi in cui il giudice di merito, nell’applicazione delle norme processuali, abbia interpretato gli atti processuali della parte.
Avv. Paolo Maria Storani
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail